CRONACA, LETTERARIA E NON, DELL'ANDAR PER MARE






sabato 8 maggio 2010

Itaca


Devi augurarti che la strada sia lunga.
Che i mattini d'estate siano tanti
quando nei porti - finalmente, e con che gioia -
toccherai terra tu per la prima volta:
negli empori fenici indugia e acquista madreperle coralli e ambre
tutta merce fina, anche profumi
penetranti d'ogni sorta, piu' profumi
inebrianti che puoi,
va in molte citta' egizie
impara una quantita' di cose dai dotti.
Sempre devi avere in mente Itaca
raggiungerla sia il pensiero costante.
Soprattutto non affrettare il viaggio;
fa che duri a lungo, per anni ...
(Costantinos Kavafis, Itaca)

Nessun commento:

Posta un commento