CRONACA, LETTERARIA E NON, DELL'ANDAR PER MARE






giovedì 6 ottobre 2011

Arrivederci


Ed ecco ce ne andiamo come siamo venuti
arrivederci fratello mare
mi porto un po' della tua ghiaia
un po' del tuo sale azzurro
un po' della tua infinita'
un pochino della tua luce
e della tua infelicita'.
Ci hai saputo dir molte cose
sul tuo destino di mare
eccoci con un po' piu' di speranza
eccoci con un po' piu' di saggezza
e ce ne andiamo come siamo venuti
arrivederci fratello mare.

(Nazim Hikmet, Arrivederci fratello mare)

Nessun commento:

Posta un commento