CRONACA, LETTERARIA E NON, DELL'ANDAR PER MARE






martedì 10 aprile 2012

Dichiarazione



Te vogio ben comó la vela al vento
che trema de passier cô la va a riva,
e cô i la mola zo, la fa un lamento
che la par viva.
Te vogio ben comó la colma al lìo
che tanti basi ‘i dà, là su la spiasa;
che note e dì, de dopo che xe Dio,
sempre i se basa.
Te vogio ben, comó la luna e ’l sol
al golfo nostro, imenso, cussì fondo;
te vogio ‘l ben, che ‘l Padre eterno ‘l vol
a duto ‘l mondo.

(Biagio Marin, Poesie)

Nessun commento:

Posta un commento