CRONACA, LETTERARIA E NON, DELL'ANDAR PER MARE






giovedì 23 maggio 2013

Richiami



È il tempo, è la vita che ci dà la forza di guardare sempre
avanti, che ci fa vivere di fronte a una speranza e ci crea nuovi
orizzonti nel futuro.
È quel tenace gabbiano che vuole volare, librarsi nel cielo,
garrire lontano.
È la libertà della vita che si tramuta in cuore e ci fa gioire.
È il sorriso di un delfino che ci sussurra l'infinito, il buio
dei confini, la luce degli abissi, il mare dell'amore e l'amore
del mare.
È la foto di una balena che si fa specchio della vitalità
anche se il suo occhio è spento.
È l'immagine serena di un beluga che nuota che si fa veicolo
della fantasia, bizzarra, profonda, infinita, reale, sonora...
Ali per volare, ali per pensare, ali per viaggiare, ali per nuotare
veloce, ali per accudire il mare, ali blu, ali di manta, ali di pace
e di echi profondi, di spazi grandi e piccoli granelli, di rocce
dure ed alghe allegre, ali per la vita che vibra, che frastorna,
che ci chiama.


(Livia Monami, Richiami)

Nessun commento:

Posta un commento