CRONACA, LETTERARIA E NON, DELL'ANDAR PER MARE






mercoledì 15 gennaio 2014

Punti di vista




Quando un uomo dice che ama il mare, ama l’illusione di dominarlo, l’orgoglio della sua capacità, la vita speciale che si fa sul mare, ma non il mare stesso. Uno può essere toccato dalla sua bellezza e grandiosità, oppure spaventato dalla sua immensità e capacità di distruzione, ma non può amarlo più di quanto uno possa amare le stelle nello spazio infinito.

(Ann Davison, Pensieri)

Nessun commento:

Posta un commento