CRONACA, LETTERARIA E NON, DELL'ANDAR PER MARE






domenica 29 novembre 2015

Ansia e proccupazione



Non ho mai dovuto affrontare vere e proprie tempeste in mare. Per fortuna. In compenso, mi sono trovato per tre volte nel Mare del Nord e nella Manica, in mezzo a raffiche forza 8 o 9, onde tra i tre e cinque metri, con il buio che calava, in vicinanza della costa e, in un caso, con un violento temporale dritto a prua. A bordo regnavano ansia e preoccupazione, eravamo solo in due, e i margini di errore erano ridottissimi. Se in quei frangenti qualcuno mi avesse offerto di trasportarmi con un colpo di bacchetta magica in un porto, non avrei esitato un secondo.
 
(Bjorn Larsson, Raccontare il mare)

Nessun commento:

Posta un commento