CRONACA, LETTERARIA E NON, DELL'ANDAR PER MARE






sabato 14 novembre 2015

Calma piatta


 
Questa mattina mi sono svegliato con un bel mal di gola. Il cielo è coperto e sono previsti due giorni di totale calma di vento. Qualche barca vela è uscita comunque. Giovanni, che nel pomeriggio mi ha chiamato dalle Rocchette dove era alla fonda, mi ha detto che ha fatto tutto il tratto da Scarlino a motore. Quindi bene abbiamo fatto a non uscire. Dovrò cambiare la resistenza del boiler. L'acqua calcarea di Punta Ala deve averla incrostata per bene, tanto che quando è acceso mi fa saltare il salva vita installato a bordo. Nel pomeriggio ho dato una pulita al ponte, letteralmente bombardato dai gabbiani durante questi ultimi quindici giorni d'assenza. Poi si è fatta una passeggiata fino alla spiaggetta del porto. Stasera avrebbero dovuto venire a cena due nostri amici di Grosseto, ma il mal di gola si è trasformato in febbre e quindi mi sono messo a letto presto, dopo una minestra calda.
 
(Giornale di bordo)

Nessun commento:

Posta un commento