CRONACA, LETTERARIA E NON, DELL'ANDAR PER MARE






mercoledì 12 ottobre 2016

Acqua Nell'Acqua


Tu che sei
che parli diverso
più giovane di me
in un'altra età perso
in mezzo ai giorni tuoi
pezzi di quella vita che non so
tu chi sei
tu chi sei
un universo...
Tu che hai
la nuova promessa
di un segno che lasciai
nell'infinità adesso impressa
in fondo agli occhi tuoi
figli di quella luce che non è
solo tua
solo mia
se l'alba è la stessa...
Cielo e oceano
Acqua Nell'Acqua
onda e nuvola
Acqua Nell'Acqua
fiato dentro il fiato
io in te quant'è passato?
Corpo e anima
Acqua Nell'Acqua
vene e lacrime
Acqua Nell'Acqua
il mio grido nel tuo grido
è stato un brivido...
un vento caldo da domare
per salirci su e tornare
a riamare
aria e mare...
Con te che fai
un altro sentiero
e insegui la tua via
in cerca di te vera vero
e non si arriva mai
a sapere quand'è che finirà
tu che hai
io che ho
un cuore sincero
che batte
un cuore che batte
davvero...
Cielo e Oceano
Acqua Nell'Acqua
onda e nuvola
Acqua Nell'Acqua
fiato dentro il fiato
io a te cos'è che ho dato?
Corpo e anima
Acqua Nell'Acqua
vene e lacrime
Acqua Nell'Acqua
il mio grido nel tuo grido
è ancora un brivido...
che c'è
che piega e piagala mia schiena
che rovescia un fiume in piena
mi svegliai
su questa scena
e nello sconcerto
cominciai il concerto
e incerto salutai
e attraversai
tutto il deserto
per trovarmi in mare aperto
e respirai...
e respirai...
Acqua Nell'Acqua di parole
come un salto nelle gole
verso isole di sole
un volo libero di bere
nelle azzurrità leggere
anche per perdersi e cadere
ricadere giù

(Claudio Baglioni, Acqua Nell'Acqua)

Nessun commento:

Posta un commento