CRONACA, LETTERARIA E NON, DELL'ANDAR PER MARE






venerdì 6 giugno 2014

Straorzata





Può capitare, può capitare benissimo. Un'onda ti solleva sulla cima di un torrione d'acqua esponendoti all'improvviso a una raffica di vento maligna, o magari sei tu a sbagliare la manovra orzando troppo o troppo velocemente. Se il vento è forte, e in questi giorni lo è stato davvero, ecco che la barca parte in straorzata e si rischia di scuffiare. Il timone non risponde più, e a comandare sono le vele e il vento, che ti portano dove gli pare. L'unica è mollare la scotta della randa, sempre che nel frattempo tu non sia finito in mare disarcionato dalla barca imbizzarrita.

(Sergio De Santis, L'opera viva)

Nessun commento:

Posta un commento