CRONACA, LETTERARIA E NON, DELL'ANDAR PER MARE






lunedì 27 settembre 2010

Come le onde del mare


Ma certe nostre sere hanno un colore
che non sapresti dire
sospese fra l'azzurro e l'amaranto
e vibrano di un ritmo lento, lento
ma noi che le stiamo ad aspettare
noi le sappiamo prigioniere
come le onde del mare
come le stelle del mare.
Si muovono e c'incantano le ore
di certe nostre sere
e sanno di partenza, di tramonto
e di sorvolare lento, lento
ma noi che le sappiamo prigioniere
non le possiamo liberare
come le onde dal mare
come le stelle dal mare.
(Gianmaria Testa, Come le onde del mare)

Nessun commento:

Posta un commento