CRONACA, LETTERARIA E NON, DELL'ANDAR PER MARE






sabato 29 gennaio 2011

Ombre



Faro' di meglio Lisaveta: questa e' una promessa. Mentre scrivo mi giunge il mormorio del mare, e chiudo gli occhi. E vedo un mondo non ancora nato, tuttora allo stato di abbozzo, che vuol essere ordinato ed espresso; vedo brulicare ombre di figure umane, che fan cenni a me perche' le esorcizzi e le redima; ombre tragiche, ombre ridicole, e alcune che sono l'uno e l'altro insieme; e queste mi sono particolarmente care. Ma il mio piu' fondo e riposto amore va ai biondi, agli occhiazzurrini, ai luminosamente vivi, ai felici, amabili ordinari.


(Thomas Mann, Tonio Kroger)

Nessun commento:

Posta un commento