CRONACA, LETTERARIA E NON, DELL'ANDAR PER MARE






mercoledì 21 settembre 2011

Garbino

(Commento di Davide Homitsu Riboli)


"Garbino" e' il nome che prende il Libeccio in Romagna, Marche e Dalmazia. Quando arriva succedono cose strane: l'aria s'arroventa, il mare diviene piatto in modo irreale [il vento, da noi, soffia da terra verso il largo, a raffiche violente che spianano le onde], l'acqua del mare pare fredda per quanto e' calda l'aria, la luce cambia e tutto pare piu' nitido, ci sono un sacco d'insetti in piu' trasportati dalle campagne, la gente diventa pazza o fa cose stupide. Una volta soffiava tre giorni e poi cambiava il tempo e veniva a piovere. Potevi scommetterci e andavi sul sicuro. Oggi pero' la regola non vale piu'. E' cambiato qualcosa e non funziona piu' cosi'. Fellini parlando del carattere romagnolo diceva:


"Siam tutti figli del Garbino"


(Federico Fellini, Detti)

Nessun commento:

Posta un commento