CRONACA, LETTERARIA E NON, DELL'ANDAR PER MARE






lunedì 19 settembre 2011

La prima volta



Fu mia nonna a portarmi al mare la prima volta. Una delle sue figlie era riuscita ad avere un marito fisso che lavorava a Gibara, il porto piu' vicino a dove abitavamo. Presi la corriera per la prima volta in vita mia; credo che anche per mia nonna, con i suoi sessant'anni, quella fosse la prima volta. Mia nonna, come del resto tutta la mia famiglia, non conosceva il mare anche se viveva a non piu' di trenta o quaranta chilometri di distanza. Ricordo che mia zia Carolina, tornando un giorno in lacrime a casa di mia nonna, disse: "Sapete che a quarant'anni non ho ancora visto il mare? Presto diventero' vecchia e moriro' senza averlo mai visto". "Il mare inghiotte un uomo al giorno", diceva mia nonna. Provai allora l'irresistibile desiderio di andare al mare. Come descrivere la prima volta che lo vidi? E' impossibile raccontare quell'istante: esiste al mondo una sola parola: il mare.

(Reinaldo Arenas, Prima che sia notte)

Nessun commento:

Posta un commento