CRONACA, LETTERARIA E NON, DELL'ANDAR PER MARE






mercoledì 16 gennaio 2013

Fino all'anima


E guardo 'o mare
ma chesta sera l'onne
songhe 'o ritratto
'e sti penziere mieje
veneno e vanno
comme 'e ricorde
ca se perdono
la'
addò l'acqua se vasa c'o cielo.
'A terrazza e' deserta
nun me voglio affaccià
nun e' 'o mumento
e po' pe' fa che cosa
ma pecchè?
meglio a fa finta 'e niente.
E guardo o mare
pe' cose belle
ca' me fatto ricordà.

(Valentina, Poesie)

Nessun commento:

Posta un commento