CRONACA, LETTERARIA E NON, DELL'ANDAR PER MARE







martedì 8 luglio 2014

Legge della barca alla fonda






La legge della barca alla fonda si applica con rigore estremo. Potremmo formularla così: ogni volta che sei alla fonda con una barca a vela in una costa deserta e lunga diverse miglia, la barca che si ancorerà dopo lo farà esattamente al tuo fianco. D'estate, si amplia con inesorabili estensioni: per quanto spazio libero ci sia nei dintorni, la terza barca verrà a piazzarsi nello spazio ridotto eventualmente rimasto tra la tua barca e quella che si è ancorata per seconda. Alla fine della giornata, la conferma di questa legge fa sì che, con diverse miglia di costa deserta, quindici o venti barche siano ammucchiate nello stesso punto, girando una sopra l'ancora dell'altra al minimo cambio di vento; e che ogni skipper di ogni nuova barca che arriva pensi che la parte deserta debba avere qualcosa che non va, visto che nessuno si avvicina.

(Arturo Perez-Reverte, La legge della barca alla fonda)

Nessun commento:

Posta un commento