CRONACA, LETTERARIA E NON, DELL'ANDAR PER MARE






martedì 13 gennaio 2015

Pesci di legno



All'inizio c'è un bambino che guarda il mare. Poi c'è un dio, l'Apollo Delfico, poi c'è un bambino che cavalca un delfino, poi nascono le navi e le navi sono simili ai delfini, sono pesci di legno, hanno le vele come gli uccelli acquatici, carena e chiglia, fasciame come lo scheletro di una balena naufragata. All'inizio c'è  Glauco, il verde-azzurro, il dio che sta nel concavo dell'onda prima che si rifranga...

(Massimo De Benetti e Piergiorgio Zotti, I Corsari e la Maremma)

Nessun commento:

Posta un commento