CRONACA, LETTERARIA E NON, DELL'ANDAR PER MARE






domenica 4 gennaio 2015

Porto Azzurro - Capraia


Il forte vento da nord che era previsto deve aver cambiato idea. Ed è così che invece di passare la giornata a Porto Azzurro e trasferirci per la notte a Lacona, come avevamo preventivato, puntiamo la prua verso nord in direzione di Capo della Vita e, una volta superato, di Capraia. Per pranzo, seduti in pozzetto con l'Elba alle nostre spalle, petto d'anatra farcito con "fois gras" accompagnato da una bottiglia di prosecco. Per dessert dolcetti orientali alle mandorle, miele e pistacchi. Un vero attentato al fegato, ma ne è valsa la pena. Nel pomeriggio il vento aumenta di intensità fino a 20 nodi. Solo al momento di entrare in porto a Capraia scende nuovamente. L'isola è  sempre una perla. Un aperitivo al bar Massimo e poi un'altro sacrificio gastronomico per terminare questa dura giornata d'inverno.

(Giornale di bordo)

Nessun commento:

Posta un commento