CRONACA, LETTERARIA E NON, DELL'ANDAR PER MARE






giovedì 14 maggio 2015

Il mare non è mai lo stesso


Quando mollo gli ormeggi il distacco è netto, assoluto. Il mondo terrestre è subito lontano, irrilevante di fronte all’urgenza dei venti, al movimento delle onde, al tracciato della rotta. Ogni traversata è una sfida e ogni approdo è una scoperta. Il mare, come il deserto, non è mai lo stesso. E affrontarlo non è sempre facile. Ma in nessun altro luogo, se non forse in vetta alle più alte montagne, ci si sente così perdutamente liberi, immersi negli elementi primordiali della natura, dove ogni gesto diventa essenziale e ogni parola riacquista significato.
(Giovanni Porzio, Il mare non è mai lo stesso)

2 commenti: