CRONACA, LETTERARIA E NON, DELL'ANDAR PER MARE






mercoledì 15 febbraio 2017

Alba


Un nome gentile a colei
che anticipa il sorger del sole
Prepara la strada all'aurora
che incede impietosa
in un cielo ancora ceruleo
risplenderà presto la luce
sull'acqua ormai inargentata
d'intesa con te che svanisci
pian piano nel sole.
Ti nascondi, ti confondi tra i cirri
inseguiti da un vento scherzoso,
specchiati nell'onda che pare
ondeggiare e seguire quel volo.
Hai mai visto tu nascere l'alba
da una riva del mare in tempesta?
L'onda si insegue mentre un'altra
s'avanza, scavalca, sovralza la prima
e la riva l'accoglie già esausta.
L'abbraccia, l'involve e nasconde
quel mare di pianto che scioglie ogni freno
all'onda ormai stanca.

(Caterina Tagliani, Alba)

Nessun commento:

Posta un commento