CRONACA, LETTERARIA E NON, DELL'ANDAR PER MARE






martedì 1 agosto 2017

Alba sul mare


L'immensa distesa del mar
scintilla di mille color:
e' l'alba che torna a portar
il saluto alla vita e all'amor...
E mentre la volta del ciel
s'ammanta d'un candidi vel,
l'onda placida lieve mormora
la piu' bella canzone del mar.
L'alba sul mar
lieta ritorna e s'imporpora,
e il marinar
canta con voce nostalgica...
Fra cielo e mar
vola il pensiero
ad un angelo
e sopra l'onde che passano
sogna ancor la poesia del mare.
Scogliere, dirupi e citta'
si destano al bacio del sol:
nei porti chi viene e chi va,
sulle spiagge ritorna l'amor...
S'affaccia una donna a guardar
con ansia l'azzurro del mar:
prega gli angeli, tutti gli angeli,
per la vita del suo marinar.
L'alba sul mar
lieta ritorna e s'imporpora,
e il marinar
canta con voce nostalgica...
Fra cielo e mar
vola il pensiero ad un angelo,
e sopra l'onde che passano
sogna ancor la poesia del mare.

(Claudio Villa, L'alba sul mare)

Nessun commento:

Posta un commento