CRONACA, LETTERARIA E NON, DELL'ANDAR PER MARE






martedì 18 agosto 2015

Cefalù - Filicudi



Bonaccia. Visitata la cattedrale, fatto cambusa, con tanto di cassata siciliana e partiti in fine mattinata verso Filicudi. Conoscevo già le altre isole delle Eolie, ma non ero mai stato ad Alicudi e Filicudi. La prima ci siamo limitati a vederla da lontano, mentre a Filicudi abbiamo ormeggiato ad una boa nel suo lato nord-occidentale. A pochi metri dalla riva il fondale segnava 50 metri di profondità. Pensare che qui l'elettricità è arrivata solo nel 1986. L'isola mantiene ancora il suo fascino selvaggio.
 
 
(Giornale di bordo)

Nessun commento:

Posta un commento